Fuori di me

E nella luce, fu la Rosa
che scintillò e mi trasse
dalla sorda gravità.
Sbocciai come fiore a lungo atteso
nel solenne giardino
allietato da amabile canto
accordato su note di materno candore,
ambrosia distillata che irrompe
nel regno del Cuore.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...