Rosa

  Tu, ch’a mia vista ti sottrai se ti scruto d’esattezza e m’osservi clandestina quando il Cuore, fermo, sa. A fiamm’avvampi ‘l mondo de’ concetti per grazia e verità con levezza degna solo di regia meraviglia. Foss’anche ignaro che i miei domini batti, corsiero sciolto in patria sacrata, t’incalzerei lungo le vastità di cristallo sinchè […]

Read More Rosa

Paterno abbraccio

  Lieve canto evapora dal mio antico strazio, la speme ormai dissolta serra l’uscio a noveltà. Nùtresi l’oblio del perso me che in abisso inviso sfuma. Roboante tuono, mano salda di superna fatta vibra ‘l colpo e reca seco, palpitante, quest’anima illibata intimando con fermezza come padre con pischello la gloriosa verità.       […]

Read More Paterno abbraccio

In fondo

In fondo                                                                                                           […]

Read More In fondo

Miraggio

  Quand’avrai inseguito anche l’ultimo miraggio e null’altro avrai in mano che la polvere del tuo impero, in quale porto cercherai conforto, bucaniere, che le tue mappe segnan solo i contorni delle terre c’hai corso?        

Read More Miraggio

Mondo n°2

  Fumosa nube vuota vago per terre e circostanze scenari di celata gloria essudanti greve parvenza. La tensione del questuante mantienlo su via di beltà, e scorge lampi di vero squarciar del mondo l’usbergo.        

Read More Mondo n°2

Pragma

  Mangia, lesto, il frutto e la buccia getta a’ corvi che la vita t’attende retro l’alte mura        

Read More Pragma